Ti trovi qui:Novità-Visualizza articoli per tag: Benvenuti

Soave ed il territorio circostante

Pubblicato in Corte dei Soavi

SOAVE

Soave e le sue frazioni sono ricche di testimonianze storiche, architettoniche e culturali.
La zona in cui ci troviamo ed i luoghi circostanti offrono ai nostri ospiti la possibilità di fare lunghe passeggiate rimanendo incantati dai vigneti che si estendono a perdita d’occhio; di degustare i prodotti tipici del posto grazie agli itinerari enograstronomici; di intrattenersi tra gli eventi culturali e le mostre.

Soave è un comune di poco più di 7.000 abitanti. E’ situata a poco più di 20 chilometri ad est di Verona.
Dalle sue colline, nelle giornate particolarmente terse si possono osservare i profili dei Monti Berici e dei Colli Euganei.

In molti ritengono che il nome del borgo medievale di Soave derivi dalla “soavità” del vino che qui si produce. Con più probabilità si pensa invece che Soave deve il suo nome alla popolazione degli Svevi (in italiano medioevale SOAVI). Questa tribù di origine germanica si insediò sul colle che domina la pianura, posizione strategica sulle vie di comunicazione est-ovest, attorno al 500 d.C. a causa delle invasioni barbariche. Che Soave fosse abitata già in epoca romana è testimoniato dalla presenza di sepolcreti e da diverse lapidi scoperte in zona. Ha quindi due millenni di storia.

Sovrasta la cittadina un importante e ben conservato castello di cui si hanno notizie dal 934 d.C. e che con le sue mura, arricchite da 24 torrioni, abbraccia il nucleo antico della cittadina.

SOAVE ED IL VINO

Soave da il nome ed è al centro di uno dei distretti vinicoli più estesi al mondo, la  sua una produzione annua  (mediamente dai 53 ai 58 milioni di bottiglie) è la più importante in Italia.
Le colline del Soave sono costituite da terreni vulcanici e sedimenti calcarei dai tratti paesaggisticamente inconfondibili, ricchissime di fossili, di cui è visibile un’ampia collezione al Museo di Roncà.
Guardando dal castello di Soave il paesaggio circostante, si vede un mare di vigneti, circa 7.000 ettari, tra i cui filari spuntano i campanili e le case dei tredici comuni che costituiscono il territorio delle tre denominazioni del Soave: le Docg Soave Superiore e Recioto di Soave, e la Doc Soave.

Il Soave è un vino bianco, prodotto da uve Garganega e Trebbiano di Soave, uno dei più rinomati vini italiani all'estero. E' popolarissimo come aperitivo nei bar del centri cittadini, ed è un ottimo compagno per piatti di pesce. Il Soave può essere fermo e secco, leggermente frizzante o nella versione recioto, dolce. La zona di produzione situata sulle colline da la variante di maggiore qualità di Soave, il Classico Superiore, il 20% dell'intera produzione che ammonta a circa 50 milioni di litri annui. E il "mare" di vitigni che si ammira a perdita d'occhio dalle alte mura del castello scaligero di Soave, rende conto di una simile produzione.

In questa realtà, ricca di storia e di cultura, racchiusa ed abbracciata dai vigneti, con una vista mozzafiato sulle colline circostanti, si trova Corte dei Soavi.

Soave per la sua posizione merita molto di più che un giorno o una visita “mordi e fuggi”.
Facendo base a Soave, si possono raggiungere in auto, in un raggio di meno di 100 chilometri ed in meno di un'ora di auto, un'intera regione (Veneto) ricca di storia, arte, cultura, tradizioni, palazzi e chiese, reperti millenari. Allo stesso tempo, il Veneto, si dimostra una realtà immersa nella modernità con le sue industrie, fiere internazionali, reti di comunicazione.

Verona
A meno di 30 chilometri con il suo festival lirico nell'anfiteatro romano dell'Arena (Luglio e Agosto), le fiere internazionali in tutto l'arco dell'anno (principalmente Vinitaly, MarmoMac, fiera Cavalli), i suoi musei e le sue chiese di ogni epoca e stile. E, certamente non di minore importanza, la casa e la tomba di Giulietta.

Vicenza
A 39 chilometri. Città di Andrea Palladio con la sua Basilica Palladiana, Piazza dei Signori, il Teatro Olimpico e la corona di splendide ville palladiane che la circondano.

Mantova
A 70 chilometri. Patria della signoria rinascimentale degli Gonzaga con i capolavori d'arte di Andrea Mantegna, Leon Battista Alberti e Giulio Romano.

Oltre a quello di Soave, potrete visitare i castelli medioevali come i castelli di Romeo e Giulietta nella vicina Montecchio Maggiore, a 29 chilometri, Castelvecchio a Verona, sede del museo cittadino, a 35 chilometri. Il piazzale di Castel San Pietro con la splendida vista sulla città di Verona, Malcesine a 94 km in riva al lago di Garda, il castello del Catajo a 92 km, i castelli di Marostica a 75 km, di Monselice a 75 km, ed altri ancora.

Oltre a Soave, potrete innamorarvi di Marostica, Castelfranco, Cittadella, Monselice, Montagnana tutte abbracciate da possenti e ben conservate mura medioevali.

Anche le mete di svago non mancano come le Terme di Giunone, a 10 chilometri, il lago di Garda, a 55 chilometri, o le nevi del Trentino d'inverno.

Impossibile enumerare le numerose feste o sagre paesane dei dintorni dove non mancheranno le occasioni di degustare delle  ottime prelibatezze nostrane e di assaggiare del buon vino.

Alla sera, nella pace e nel silenzio di Corte dei Soavi, avrete la possibilità di sorseggiare un buon bicchiere di Soave come completamento di una giornata favolosa ed indimenticabile.




Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS